“‪Sono convinto che l’esodo di una generazione non si combatta con rimpatri forzati o piccole misure ad hoc, ma con la costruzione delle condizioni perché i “cervelli” così come i lavoratori meno qualificati possano circolare e seguire la propria strada.”

Alessandro Fusacchia, intervistato su Italiani a Berlino